Scegliere una spugna per pulire il bagno

Spugne per pulire il bagno

Per effettuare delle pulizie efficaci e precise, ci vogliono strumenti adatti, che permettano di pulire al meglio ogni superficie e ogni ambiente.

Tra questi troviamo ad esempio il mocio, spazzoloni per pavimento, lavavetri, stracci, panni in microfibra, spugne per pulire il bagno e altre varie superfici, elettrodomestici quali aspirapolvere, scopa elettrica, bidone aspira tutto.

Se focalizziamo la nostra attenzione sul bagno, quello che risulta essere indispensabile sono proprio oggetti come le spugne per pulire.

Infatti per passare il detergente su ogni superficie, lavabo, sanitari, piastrelle, mobili, serve una spugna che possa assorbire bene l’acqua e trattenere lo sporco.

Le spugne perfette sono quelle di forma quadrata, realizzate in cellulosa vegetale, con ingredienti come pasta di legno e cotone.

Queste spugne sono morbide e si adattano alla pulizia di ogni superficie, e in particolare sono utili in bagno. Ci sono poi anche le spugne antigraffio, abrasive da un lato e pulenti dall’altro, senza rovinare le superfici .

Queste spugne sono sintetiche, dal formato di ca 13×7,5×4 cm.

Sono presenti sul mercato in vari colori, e possiamo anche trovare una elegante spugna per il bagno che permetta di pulire al meglio le superfici di questa stanza.

La spugna per bagno

Il bagno è un ambiente che necessita di una costante pulizia, e deve essere igienizzato spesso e al meglio, sopratutto se si tratta del bagno di un ufficio, dove transita diversa gente.

Ecco che quindi ci si deve dotare di accessori e strumenti di pulizia ad hoc, per effettuare una corretta igiene di tutte le superfici del bagno.

La spugna per il bagno per effettuare le pulizie deve essere molto assorbente e anche morbida, che possa quindi raccogliere residui di acqua e gocce da lavabo e sanitari, ma senza graffiare le varie superfici

Per questo è molto utile una spugna in cellulosa. Se però si deve combattere con dello sporco particolarmente resistente, meglio utilizzare una spugna con due lati, e strofinare lo sporco con il lato abrasivo, studiato per non graffiare.

Poi si può finire la pulizia con l’altro lato, morbido e assorbente.

Per pulire al meglio anche la rubinetteria, dopo averla lavata, la si può asciugare con un panno in microfibra, che toglierà i residui di gocce e lascerà i rubinetti lucidi e splendenti. Lo stesso vale anche per gli specchi.

Spugne da bagno colorate

Le spugne per le pulizie di solito sono disponibili in diversi colori, sia che si tratti di spugne in cellulosa come in materiale sintetico.

Ci sono in commercio tante spugne da bagno colorate, per scegliere il colore che preferiamo e dare un tocco di allegria alla casa acne nel momento delle pulizie.

Il panno spugna si utilizza sia in bagno come in cucina, e lo stesso dicasi per la spugna sintetica a due lati.

Alcune di queste ultime hanno anche un pattern in rilievo sul lato da cui va presa in mano, dalla forma ergonomica e di facile impugnatura.

Una spugna serve molto per la pulizia degli ambienti, e grazie al materiale di cui è fatta, risulta molto assorbente e al tatto è morbida e porosa.

Le spugne si usano per pulire sopratutto le superfici impermeabili, e in particolare per quel che riguarda bagno e cucina, ambienti dove vi è presenza di acqua, dato che sono assorbenti e trattengono bene acqua e altri liquidi.

La spugna per il bagno e altre spugne per le pulizie, si trovano in vendita nei migliori negozi di articoli da casa e anche negli store online di prodotti da ufficio, ricchi di un vasto assortimento di articoli per ogni settore lavorativo.