Cosa vedere di bello a Vitorchiano

Vitorchiano è un borgo della provincia di Viterbo che si trova ai piedi dei monti Cimini.

È noto per essere nato su enormi massi di Peperino, una pietra che rappresenta il suo passato, il presente ed il futuro.

A tale pietra sono infatti legate le attività di estrazione e lavorazione su cui per secoli si è basata l’economia del comune.

 

La storia

 

Vitorchiano è abitato sin dall’epoca del bronzo poiché essendo situato a quasi 300 metri sul livello del mare ed a strapiombo su una rupe risulta in posizione strategica per dominare non solo i nemici ma anche i commerci.

La sua storia nel Medioevo divenne strettamente connessa a quella di Viterbo: i viterbesi infatti volendosi appropriare di un punto chiave cruciale per il controllo del territorio nel XII secolo assediarono Vitorchiano a più riprese sino a che quest’ultimo, in cerca di aiuto, non si sottomise a Roma nel 1201.

Dal XIII secolo in poi quindi il paese è rimasto strettamente connesso a Roma e ad oggi rimane ancora uno dei principali centri di stamperia del Vaticano.

Del passato di Vitorchiano rimane oggi essenzialmente l’aspetto medievale del borgo, con tutto ciò che ne deriva, ossia torri, mura, botteghe, vicoli e case.

Il tempo a Vitorchiano sempre aver cessato di scorrere da secoli.

 

Monumenti religiosi

 

Chiesa della Santissima Trinità

Risale al XIV secolo ed è collocata all’ingresso del paese, subito dopo la Porta Romana.

È nota anche come chiesa di S. Amanzio poiché al suo interno sono presenti le sue reliquie.

È realizzata in Peperino e ospita un affresco dell’Annunciazione di notevole pregio.

 

Chiesa di Santa Maria Assunta in Cielo

È la Chiesa Madre e si trova al centro del borgo.

Risale alla seconda metà del XIII secolo e possiede un campanile in stile gotico.

 

Monastero delle Trappiste

È attivo a Vitorchiano dal 1957 e composto attualmente da 80 monache provenienti da diverse parti del mondo.

Oltre a svolgere attività di preghiera e di lavoro le monache producono e vendono olio e vino, frutta e verdura, nonché marmellate di altissima qualità.

Monumenti civili

 

Piazza Roma

È la piazza principale del borgo.

Qui sono collocati la fontana a fuso, il Palazzo comunale e la torre dell’orologio.

 

Fontana a Fuso

Collocata in piazza Roma e realizzata tra il XIII e il XIV secolo.

È chiamata così per la sua forma particolare che somiglia ad un fuso.

Reca un’iscrizione in caratteri gotici risalente al 1320 in cui viene vietato agli assassini e ai traditori di vivere nel Comune.

 

Il Moai

Statua di 6 metri in Peperino che riproduce i celebri monoliti dell’Isola di Pasqua.

L’opera risale al 1990 ed è stata realizzata da una famiglia maori giunta in Italia per promuovere il restauro delle loro statue.

Il Moai rappresenta l’unico monolite di questo genere fuori dall’Isola di Pasqua.

Periodi di visita

 

Vitorchiano si fa ancora più caratteristica e particolare nei periodi di feste folkloristiche tra cui la Poggiata, ossia una scampagnata che coinvolge la gran parte dei cittadini e che si svolge a maggio in onore del patrono San Michele Arcangelo.

L’Infiorata per il Corpus Domini a giugno e la Sagra del Cavatello nel primo weekend di Agosto.

 

Le informazioni sono state prese dal sito MyTuscia