Quanto costa allaccio gas?

Nel momento in cui ci rechiamo in una nuova abitazione può accadere che non sia presente il contatore del gas, perché non è stato installato dal costruttore. Per poter quindi fare uso del gas in casa è necessario effettuare l’allaccio. L’allaccio gas è dunque l’operazione che permette di collegare l’impianto domestico alla rete locale di distribuzione attraverso dei lavori che l’impresa distributrice esegue nel territorio di sua competenza. La prima domanda che ci viene subito in mente è quanto costa allaccio gas? Per rispondere correttamente dobbiamo prima fare alcune considerazioni.

 

 

Come funziona la pratica dell’allaccio gas

 

E’ possibile portare avanti la pratica dell’allaccio gas secondo due tipi di lavoro: distinguiamo così i “lavori semplici” dai “lavori complessi”. I lavori semplici prevedono la modifica o sostituzione di un impianto già esistente, come ad esempio in occasione di un cambio di fornitore del gas. I lavori complessi, come indica la parola stessa, sono più dispendiosi sia in termini economici che energetici, in quanto sono necessari ad esempio nel momento in cui bisogna costruire direttamente un nuovo canale di fornitura. L’allaccio viene gestito dalla società competente che, una volta ricevuta la richiesta d’allaccio, dovrà predisporre e comunicare al richiedente il preventivo per eseguire i lavori. Dopo aver accettato il preventivo, che contiene la specifica di esecuzione di lavori semplici o complessi e il relativo costo, sarà possibile eseguire i lavori.

 

 

Quanto costa allaccio gas

Se nell’abitazione è assente il contatore del gas, la sua installazione ha un costo di 40 euro che vengono addebitati al cliente nel momento in cui viene accertato che l’allaccio alla rete del gas sia avvenuto correttamente. Nel caso in cui l’accertamento da parte della società fornitrice del gas non possa essere effettuato per responsabilità del cliente (ad esempio non si presenta all’appuntamento concordato) c’è un onere da pagare di 15 euro. La fornitura può essere comunque attivata, ma l’accertamento verrà effettuato dal comune successivamente e avrà un costo di 60 euro che troveremo nella prima bolletta che ci arriverà, emessa dal distributore della nostra zona. Nel caso in cui oltre al contatore dovesse mancare l’intera conduttura, oltre ai costi sopra citati, vi è da pagare un onere per l’allacciamento, che però varia da comune a comune, quindi è necessario informarsi personalmente per capire a quanto ammonti. Il minimo stabilito dall’Autorità è 47 euro per gli impianti domestici. Dopo aver letto questo articolo siamo sicuri che ti porrai più la domanda “quanto costa allaccio gas” e di sicuro avrai le idee più chiare.